Sito realizzato grazie al fondamentale sostegno e alla sponsorizzazione forniti dalla Samer&Co.Shipping alla quale va il ringraziamento del Club

ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DEL PANATHLON CLUB TRIESTE

Informazioni sull'evento:

Data: 09.11.2021

Luogo: NH Hotel Trieste

Ospiti: Panathlon Club Graz, Panathlon Club Udine, Distretto Austria e Area 12 FVG

Informazioni: Conviviale n. 699

La conviviale n.699 è coincisa con la ricorrenza del settantesimo anniversario della fondazione del Panathlon International e del sessantacinquesimo del nostro Club.

I Presidenti Pierre Zappelli del Panathlon International e Giorgio Costa del Distretto Italia, assenti per precedenti impegni, hanno inviato  un gradito messaggio di augurio e di congratulazioni per il prestigioso traguardo raggiunto dal nostro Club,  mentre il Vice Governatore dell’Area12 FVG Francesco Pittilino ha portato personalmente i saluti di tutto il movimento panathleta della regione e in particolare del Panathlon Club di Udine. Presenti pure  il Governatore del Distretto Austria Sepp Müller e i rappresentanti del Panathlon Club di Graz,  Gerti Gaisbacher, past Governatore Distretto Austria, Heinz Recla, già past Governatore Distretto Austria, Hedda Strasser, past President Panathlon Club Graz e Gero Strasser, sostenitore Panathlon Club Graz, che hanno voluto ricambiare la visita fatta dal nostro Vice-presidente e da alcuni componenti del direttivo al Club di Graz in occasione della ricorrenza del trentacinquesimo anniversario dalla fondazione.

La  serata è iniziata con il ricordo di Matteo Bartoli già panathleta e nostro Presidente nella ricorrenza del trentesimo anno dalla fondazione e del socio Onorario Romano Colonna, persone importanti per lo sport triestino e per il nostro Club.

Il Presidente Bronzi  ha poi ricordato i motivi che hanno portato alla fondazione del Panathlon International e a quella del nostro Club ripercorrendo poi alcune tappe importanti come:

la ricorrenza del trentennale con l’organizzazione della 32° assemblea mondiale dei presidenti del Panathlon International e del dono al Comune di Trieste della  scultura di Carrà raffigurante una nuotatrice (Ondina) oggi collocata vicino alla fontana di Barcola,

la creazione del premio “el Mulo de Oro”, unico riconoscimento che Trieste offre in campo sportivo,

il libro del 60° anniversario curato dal socio Franco Stener,

il trofeo di pattinaggio intitolato a Giorgio Tamaro e tanti altri avvenimenti.

Clou della serata è stata la consegna di una targa ricordo a Noemi Batki, Francesca Genzo , Giorgia Marchi, Matteo Parenzan, Stefano Tonut, rappresentato dal padre Alberto già gloria della pallacanestro, e a Fabio Bolcic per la loro partecipazione alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020.

I premiati nel ringraziare hanno condiviso le loro  emozioni  dal momento dell’ufficializzazione della partecipazione,  alla partenza, alla permanenza nel villaggio olimpico e alle gare. Una  emozione in più per Matteo Parenzan nominato portabandiera per l’Italia alla cerimonia di chiusura della Paralimpiade.

In finale viene consegnata a tutti i panathleti presenti  una medaglia ricordo del 65° anniversario,  taglio della torta con i colori del Panathlon e brindisi di buon augurio ai panathleti e a tutti gli ospiti.

Ultimi eventi

  • 06
  • Gen
  • 2022

Serata degli Auguri

  • 06
  • Gen
  • 2022

Premi Panathlon 2021

  • 09
  • Nov
  • 2021

ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DEL PANATHLON CLUB TRIESTE

  • 26
  • Ott
  • 2021

DANZA SPORTIVA: dalla sala da ballo a Parigi 2004

Facebook